Vaccini antitumorali da Giappone e Cina

Vaccini antitumorali: da Giappone e Cina arrivano alcune incoraggianti notizie. Prosegue infatti la pubblicazione di studi che confermano l’efficacia dei vaccini con cellule dendritiche (DC), dendritic cell, contro i tumori. In una ricerca giapponese uscita a  dicembre 2015 i ricercatori dimostrano come la vaccinazione DC è sicura e determina l’immunogenicità come terapia adiuvante nei pazienti affetti da cancro colonrettale avanzato e già operato. L’immunità garantita dal vaccino si è estesa per due anni e si è riusciti ad ottenere una sopravvivenza complessiva più lunga e un tempo libero da malattia più prolungato. Sempre dalle Università giapponesi arriva una ricerca inerente un metodo preliminare per il lavaggio delle cellule in modo da garantire una re-infusione nel corpo il più possibile concentrata per raggiungere l’apoptosi delle cellule tumorali. La fattibilità clinica di questo metodo di preparazione dovrebbe essere esaminata in studi clinici di vaccini DC. E dalla Cina ecco i risultati di una ricerca clinica sugli effetti del vaccino in pazienti affetti da cancro al fegato: dopo un follow-up postoperatorio di 18 mesi, il tasso di recidiva metastatica del tumore del gruppo trattato con il vaccino con cellule dendritiche era significativamente inferiore a quello riscontrato nel gruppo trattato con chemioterapia (17,50 vs 48,75%; p <0.005), e il tasso di sopravvivenza dei pazienti in DC  era superiore a quello del gruppo di trattamento chemioterapico (86,25 vs 52,50%, p <0.005). Il trattamento con vaccini antitumorali DC era sicuro e senza effetti collaterali. Può aumentare l’immunità dei pazienti, ridurre i tassi di metastasi e recidive, e migliorare i tassi di sopravvivenza. Questo è un trattamento promettente per la prevenzione delle recidive postoperatorie in pazienti con cancro del fegato.

Per approfondire le tre ricerche: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26690485

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26702369

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26662415

 

Share

Lascia un commento