Vaccini anticancro, dove cercare

La frontiera dei vaccini anticancro è sempre più in espansione. Lo confermano anche i vari studi che si possono reperire su PubMed, oltre ai 1.400 trials registrati su ClinicalTrials.gov. Nel sito staresani.it abbiamo parlato del vaccino con cellule dendritiche che viene somministrato in Germania, a Colonia, al Medical Center (leggi qui).

“Le cellule dendritiche sono il più importante antigene presente nella popolazione cellulare per attivare la risposta antitumorale delle cellule T, pertanto le cellule dendritiche offrono una opportunità unica per colpire i tumori”, questo lo leggiamo in un articolo scientifico pubblicato a gennaio 2015 e scaricabile da PubMed. In questo articolo fra l’altro si legge che puntare sull’immunoterapia per sconfiggere i tumori significherà indurre una “remissione a lungo termine o addirittura guarire i pazienti dal cancro”.

(http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25553913)

Le metodiche dei vaccini anticancro si basano sulla crescita della risposta immunitaria del soggetto, visto che le terapie standard, ovvero la chemioterapia, hanno fallito (ricordiamo che l’OMS ha classificato la chemio come agente cancerogeno, come pure vanno tenuti in considerazione gli effetti genotossici che distruggono il DNA, come scrive il dr. Rath, esponente della medicina cellulare; inoltre il contributo complessivo stimato dalla chemioterapia alla sopravvivenza a 5 anni negli adulti è del 2,3% in Australia e del 2,1% negli Stati Uniti). Sul sito ClinicalTrials.gov si possono leggere i piani di reclutamento dei pazienti in base al tipo di tumore (basta inserire anche la parola chiave dendritic cell o vaccine nel campo di ricerca “Search for Studies” che si trova in homepage). L’approvazione del primo vaccino anticancro Sipuleucel-T approvato negli USA e in Unione Europea ha dato ulteriore spinta ai ricercatori per implementare questo campo.

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25625933

Con una semplice email si possono ottenere secondi pareri da medici di prima linea a Los Angeles dove le ricerche sono in stadio avanzato. Ecco come: per quanto riguarda i tumori del Sistema nervoso centrale (testa, eccetera) si possono richiedere GRATUITAMENTE consulti inviando il materiale sanitario al Cedars-Sinai Medical Center, a Los Angeles, scrivendo al Direttore del programma di neuro-oncologia Surasak Phuphanich. In generale, comunque, una volta che si individua sul sito ClinicalTrials.gov il possibile piano di reclutamento-pazienti per il tipo di tumore da cui si è affetti, si può comunque prendere contatti con i responsabili del progetto vaccinale ed essere contattati direttamente dai ricercatori. Una possibilità terapeutica in più da utilizzare.

Share

Lascia un commento