Mangiare troppo fa male. Ma soprattutto l’eccesso di  cibo aumenta il rischio di tumori. Parola del ricercatore W. Willet: il suo studio, condotto su uomini ammalati e sani, ha dimostrato che un’alimentazione troppo ricca di proteine accresce il rischio di sviluppare tumori, mentre si conferma l’effetto protettore di frutta e verdura. L’analisi delle abitudini alimentari ha rivelato che, negli ammalati, almeno una caloria su tre veniva da grassi animali, mentre frutta e verdura erano carenti…

La mortalità totale aumenta in media del 12% per ogni porzione in più di carne rossa. Ogni volta che si sostituisce la carne rossa col pesce, il rischio di mortalità scende del 7%, del 15% sostituendola col pollo, del 10% con i legumi, del 14% con i cereali integrali, del 10% con i latticini magri. La mortalità cala del 19% sostituendo la carne con la frutta oleosa. Questi i risultati della ricercatrice di Harvard, An Pan: tagliando del 50% le porzioni giornaliere di bistecche e hamburger si possono evitare quasi il 10% dei decessi per malattie cardiovascolari e tumori.

 

Share

Lascia un commento