Meno calorie contro i tumori

Meno calorie contro i tumori. Una dieta molto povera di calorie aiuterebbe a combattere i tumori. Questo il risultato di uno studio svolto dal ricercatore italiano Valter Longo presso l’Università della California Meridionale (Los Angeles) su topi ammalati.

“Considerando che l’immunoterapia  – ovvero la terapia antitumore fondata su tattiche per far reagire il sistema immunitario del paziente – è l’intervento anticancro al momento più promettente – spiega Longo – ma anche più costoso, questa nuova scoperta ha il potenziale di accompagnare l’immunoterapia con un intervento low cost basato proprio su una dieta mirata, con poche calorie appunto, in grado di stimolare il sistema immunitario del paziente”. Meno calorie dunque per riuscire a contrastare i tumori.

Meno calorie contro i tumori significa anche iniziare a digiunare per 4-5 giorni: gli esperimenti pubblicati su Cell Stem Cell mostrano come chi digiuna durante la chemioterapia risulta difeso dalla sua tossicità («Le cellule tumorali sono tali perché si dividono in maniera anomala. Se tu le affami, invece di dar loro una benzina super, non capiscono, cercano di mangiare tutto e muoiono”).

In uno studio su 6000 persone pubblicato nel 2014 su Cell Metabolism Longo ha dimostrato come chi consumasse più proteine (oltre il 20% delle calorie giornaliere) aveva un rischio di mortalità del 75% superiore di chi ne consumava meno del 10% (sugli over 65 l’aumento di rischio scompare). L’avevano intuito in tanti, ma lui l’ha dimostrato. La scoperta era coerente con un’altra pubblicata su Science Translational Medicine nel 2011.

Share

Lascia un commento