Fermatelo subito! La presunta dieta ‘Panzironi’, del giornalista Adriano Panzironi e del suo “Life 120” è pericolosa per la salute. Dopo che l’Ordine nazionale dei Biologi ha segnalato alle Autorità questa dieta anti-scientifica che danneggia la popolazione, oltre che rilevato l’abuso di professione (non possono essere giornalisti a creare diete, bensì la titolarità spetta a medici dietologi e nutrizionisti, a biologi nutrizionisti e comunque alle Società scientifiche riconosciute dal Ministero), la biologa nutrizionista Marta Ciani lancia il guantone di sfida: il confronto pubblico.
L’esperta si chiede come mai quando c’è da fermare il metodo Stamina, c’era da fermare il metodo Di Bella ed altri, tutti si sono precipitati, magistratura inclusa, ma quando “qualcuno improvvisato s’inventa metodi e presunte diete che possono creare rischi elevati sia per le persone sane sia per le persone ammalate, del tutto anti-scientifiche, nessuno si muove… Dove sono gli organismi di controllo visto che questo metodo promette la guarigione agli ammalati di Diabete 1 e di Alzheimer e altre patologie? Dov’è il Ministero? Dove sono gli ispettori? Perché non piovno sanzioni e non si bloccano questi programmi e i siti e i profili sociali che li reclamizzano?”.

“E’ scandaloso che questo personaggio continui ad occupare spazi televisivi e profili pubblici sui social network propagandando falsità cosmiche che si basano sul rovesciamento assoluto della dieta mediterranea e dei canoni della sana e corretta alimentazione. Se ha il coraggio, Panzironi ripeta pure i messaggi contro la scienza medica, contro la biologia e contro la biochimica che continua a lanciare pubblicamente, ma lo faccia, questa volta, alla mia presenza e alla presenza di medici dietologi e medici nutrizionisti: in pochi minuti smonteremo il falso castello e scopriremo che cosa c’è dietro questo sistema che sta rischiando di fare ammalare di più le persone già ammalate e di ammalare le persone sane provocando carenze nutrizionali e disturbi alimentari”.

La biologa nutrizionista Ciani rileva come si stiano rivolgendo a personaggi simili, prive di qualsiasi autorità scientifica, persone affette da varie patologie che sperano di trovare l’agognata guarigione, ritrovandosi però ancora più ammalate e affette da problematiche ancora più gravi. “Deve scapparci il morto prima che le Autorità si attivino?”, domanda provocatoriamente la biologa che aggiunge: “Sappiamo bene che le diete iperproteiche e piene di grassi non guariscono, anzi fanno ammalare di più e creano più infiammazioni, anticamera delle patologie. Il metodo Panzironi incarna il rovesciamento di tutte le evidenze scientifiche, al pari di altri metodi sconfessati dalla scienza medica, dalla biologia molecolare e dalla nutrigenetica e nutrigenomica. Sono proprio le proteine animali a dover essere drasticamente ridotte!”. Facile lanciare messaggi che ledono la salute pubblica facendo passare come obbligatori integratori, i Life120, da assumere per tutta la vita, spendendo quasi 300 euro al mese (oltre 3 mila euro in un anno), integratori, fra l’altro, sulla cui composizione si dovrebbero eseguire approfondimenti, dichiara Ciani. “Le spezie si trovano già in cucina, non nelle pillole!”.

Intanto la Ciani aspetta di sapere se Panzironi accetterà la sfida pubblica.

Share

Lascia un commento