Dieta Mediterranea, convention 29 giugno

Dieta Mediterranea e stili di vita corretti: questo il tema con cui verrà ricordata e onorata la memoria del fondatore della casa editrice “Segno”, Piero Mantero, mancato improvvisamente agli inizi di giugno, in un confronto/dibattito fra biologi, nutrizionisti, oncologi e coltivatori diretti organizzato dalla Casa Editrice assieme a Campagna Amica della Coldiretti.

L’evento si terrà a Udine, sabato 29 giugno, a partire dalle ore 10:30, nel mercato coperto di Campagna Amica (via Tricesimo 2) e sarà focalizzato sul ruolo-cardine esercitato della Dieta Mediterranea per la prevenzione di tutte le malattie. Oltre un terzo di tutti i tumori è prevenibile aderendo alla corretta Dieta Mediterranea, ovvero cereali integrali, moltissima verdura, frutta, legumi, frutta secca, poche proteine animali (evitando salumi, insaccati) preferibilmente pesce azzurro, carne bianca e limitando anche i derivati del latte (formaggi, yogurt, etc), limitando al massimo i dolci (no a prodotti industriali, bevande zuccherate e gassate, merendine, snack dolci e salati vari, no a zuccheri, sale…), senza dimenticare l’onnipresente attività fisica da praticare ogni giorno con costanza. 

Di queste strategie applicabili da ognuno di noi parlerà l’oncologo del Cro di Aviano Massimiliano Berretta, in prima fila per promuovere la giusta piramide alimentare; accanto a lui altri medici attivi nella sensibilizzazione di sport e dieta, intesa come stile di vita regolare e salutare, oltre alla biologa nutrizionista Marta Ciani il cui metodo sta oltrepassando i confini nazionali, insieme ai produttori della Coldiretti che parleranno delle loro modalità produttive.

“Il confronto-dibattito, moderato dalla giornalista Irene Giurovich, vuole essere l’occasione per rendere omaggio a nostro padre la cui attività stiamo portando avanti con passione e dedizione, impegnandoci anche sulle tematiche a lui care del benessere non solo per l’anima ma anche per il fisico”, affermano le figlie Miriam e Cristina. 

Coldiretti offrirà una degustazione basata proprio su alcuni piatti tipici che esemplificano la Dieta Mediterranea, ricordando di prediligere sempre prodotti di stagione, a km zero, in nome della filiera corta e della tracciabilità.

Share

Lascia un commento