Decalogo sana alimentazione

Riportiamo un interessante decalogo per la sana alimentazione ideato dalla nutrizionista Annarita Aiuto. Naturalmente è un decalogo per chi è in salute, non ha malattie, in quanto in base alle singole patologie questo decalogo va modificato. Ma per chi è sano può essere un valido aiuto.

(Attenzione! Vale solamente in assenza di patologie specifiche.)

1. Limitare il consumo di carne al massimo a una o due volte a settimana, a pranzo, ed evitare i salumi in genere, se non per un consumo davvero occasionale.6. Introdurre nella propria alimentazione quotidiana semi oleosi e noci.
2. Consumare eventualmente il pesce un paio di volte a settimana (preferibilmente pesce azzurro e piccolo), di buona qualità.7. Eliminare il consumo di zucchero bianco.
3. Anche le uova possono essere consumate 2 volte a settimana, nella prima metà della giornata, ma devono essere assolutamente di provenienza biologica e meglio ancora “di casa”.8. Utilizzare Sale integrale biologico, limone, spezie e olio extra vergine di oliva spremuto a freddo come condimenti.
4. Consumare pressoché quotidianamente legumi e cereali (privilegiando quelli in chicco, integrali o semi integrali) ai quali va aggiunta sempre una spruzzata di limone a fine cottura.9. Consumare abbondantemente verdura di stagione (circa 400g al giorno) e un po’ di frutta di stagione tutti i giorni.
5. Limitare fortemente il consumo latte e derivati e consumare una fonte proteica per volta. (Non mangiate il formaggio a fine pasto dopo aver mangiato carne ad esempio!)10. Accertarsi della provenienza e della qualità delle materie prime che si acquistano, rivolgendosi a piccoli produttori locali e/o affidandosi prevalentemente al biologico.

 

 

Share

Lascia un commento