Il carrello della spesa intelligente

 

Ritorna il Food Tour: al supermercato con la nutrizionista, evento del tutto gratuito grazie al quale i cittadini vengono guidati in una spesa consapevole. Missione: imparare a leggere le etichette, non farsi ingannare dalle scritte che spesso non corrispondono al contenuto del prodotto, imparare a scegliere prodotti non trasformati, non raffinati e non processati chimicamente, puntando invece ad alimenti genuini, di stagione, biologici, a km zero, cerali integrali, legumi, frutta secca, semi. L’appuntamento è per venerdì 6 aprile alle ore 18 al Città Fiera (ingresso sud): punto di ritrovo Juice Tonic. Da qui, accompagnati dalla biologa nutrizionista Marta Ciani e dalla giornalista scientifica Irene Giurovich, i cittadini potranno sperimentare il modo responsabile di riempire il carrello della spesa.

I cittadini impareranno che i cibi di provenienza animale, con l’eccezione di alcuni pesci, tendono ad incrementare lo stato infiammatorio cronico, come pure l’elevato carico glicemico della dieta (dovuto ai cibi preconfezionati, pronti, snack, merendine, biscotti, dolciumi vari…), i grassi idrogenati (margarine), gli acidi grassi parzialmente idrogenati ‘trans’ – che provocano infiammazione e un incremento del colesterolo cattivo (LDL) – oltre che un eccesso di sale e di zucchero. La biologa nutrizionista farà conoscere, girando per le corsie, le raccomandazioni del Codice europeo contro il cancro che suggerisce di evitare i cibi raffinati e processati: rientrano in questa categoria quasi tutti gli alimenti reclamizzati in tv, dalle bevande zuccherate alle merendine per i bambini, dai cibi in scatola a quelli pronti, precucinati, solo da scaldare al microonde. “Sono alimenti – spiega Marta Ciani – ricchi in grassi idrogenati, sale, farine raffinate, fruttosio, saccarosio e altri zuccheri semplici o dolcificanti sintetici, conservanti e coloranti; e si sa che lo zucchero, come il sale, creano dipendenza”.

Attenzione alle etichette! Alle volte si legge “solo zuccheri della frutta e dei cereali” e poi scopriamo che gli zuccheri della frutta sono glucosio, fruttosio, e saccarosio estratti chimicamente, e gli zuccheri dei cereali sono sciroppo di glucosio e fruttosio ottenuto dal mais. Più affidabile è la presenza di succo di mela o succo d’uva concentrati. Come questo, verranno dati altri consigli per saper scegliere con consapevolezza, perché la prevenzione inizia dalla spesa e continua ai fornelli! Purtroppo, la fretta contraddistingue sia la spesa sia il fornello, con tutti i rischi per la salute. Il tempo dedicato agli acquisti per nutrirsi – questo il messaggio – è un tempo investito in salute, in prevenzione e in cura, esattamente come quello impiegato in cucina.

 

Share

Lascia un commento