Nasce la Medicina dello Stile di Vita

stefania ubaldi

Medicina dello Stile di vita: nasce a Udine la Lifestyle Medicine, la Medicina dello Stile di Vita o meglio la sua applicazione clinica. Parola d’ordine: cambiare. Per cambiare bisogna conoscere. Anche Udine vanta il suo gruppo di medici che fanno parte della Medicina dello Stile di Vita: la personal trainer Nicoletta Blasich, la psicoterapeuta Debora Molli, la biologa nutrizionista Cristina Giusto. Abbiamo incontrato la dottoressa Stefania Ubaldi, fondatrice e direttrice della società svizzera MedinVita, per capire meglio il progetto in Friuli. “Tutto quello che facciamo è scientificamente provato. La Medicina dello Stile di Vita è evidence-based, non ci siamo inventati nulla e non ci inventiamo nulla. Il nostro schema si basa su alcuni moduli che devono far capire alla gente perché è ora di cambiare modo di mangiare, di relazionarsi nel mondo, di approcciare all’ambiente, di muoversi”. MedinVita arruola sempre più medici interessati da molti territori d’Italia. Il meccanismo è il seguente: ogni gruppo è composto da un medico che si occupa di medicina interna ed ambientale, da un nutrizionista, da un esperto di gestione dello stress (uno psicologo) e da un personal trainer laureato in Scienze motorie o in altre discipline affini. “Studi scientifici hanno fornito la prova che agendo su questi quattri campi, ovvero nutrizione, movimento, ambiente e riduzione dello stress, si possono prevenire statisticamente le malattie croniche e, spesso, si possono controllare anche molte patologie acute visto che frequentemente la malattia acuta altro non è che un elemento della malattia cronica”.
Dunque, non è sufficiente mangiare bene per scongiurare la comparsa di malattie croniche. “Non basta”, spiega la dottoressa Ubaldi visto che se mangio bene ma sono affetto da stress cronico non posso essere sicuro di non ammalarmi! Come pure se mangio bene, mi muovo ma fumo! Lo stress cronico può determinare le malattie: dal punto di vista molecolare e metabolico causa nelle cellule delle alterazioni che sono predisponenti all’insorgenza di patologie croniche, appunto, che sono aumentate in modo vertiginoso negli ultimi decenni e sono diventate la prima causa di morte al mondo.
Qual è l’obiettivo di MedinVita e dei gruppi clinici che si sono formati e si formeranno sul nostro territorio? “Nostro obiettivo primario  – chiarisce la fondatrice Ubaldi – è quello di indurre il cambiamento dello Stile di Vita delle persone, il che significa portare il paziente a raggiungere uno stato di infiammazione cronica più basso rispetto a quello con cui è arrivato da noi”. Un elemento scientificamente provato è che “la modifica dello Stile di Vita funziona anche nelle persone già ammalate, migliora la qualità di vita e in alcuni casi la sopravvivenza in pazienti oncologici, anche in quelli già sottoposti ad operazioni”. La vera novità introdotta da MedinVita consiste nell’applicazione clinica delle scoperte scientifiche. “Il nostro punto di forza è che sappiamo come applicare le conoscenze nei casi concreti”. Ovviamente “non possiamo promettere di far guarire le persone dalle malattie, né che saremo capaci in ogni caso di prevenire l’insorgenza di malattie, sarebbe antietico. Possiamo però affermare che lo Stile di Vita corretto, negli ambiti che ho descritto, consente di ridurre i fattori di rischio e, comunque, di limitare e abbassare determinati stati infiammatori”.
“Modificando lo Stile di Vita – aggiunge la dottoressa Ubaldi – possiamo prevenire fino all’80 per cento delle malattie croniche;  in uno studio clinico è stato visto che i pazienti che adottavano un sano Stile di Vita avevano una riduzione del 93 per cento del rischio di ammalarsi  di diabete di tipo 2 rispetto a chi non adottava le stesse abitudini salutari, non c’è quasi nulla di genetico…; si previene anche fino al 40 per cento di tumori”. I medici esperti della Medicina dello Stile di vita seguono il metodo innovativo di visita interdisciplinare improntata all’educazione alla salute.
MedinVita si pone come interlocutore qualificato anche per ospedali, cliniche, ambulatori, e mette inoltre a disposizione anche test genetici di elevatissima innovazione, ideati dal biochimico Keith Grimaldi, in grado di esaminare le variazioni di determinati geni e riuscire così, in base alle predisposizioni a possibili patologie, elaborare un percorso personalizzato di difesa preventiva.
Per approfondimenti: www.medinvita.ch

FacebookTwitterGoogle+PinterestLinkedInTumblr 
Categoria: Alimentazione, Informazioni, Notizie.

Devi essere un utente registrato per aggiungere commenti | Login | Registrati

WordPress Theme by Simple Themes