Prima mensa ospedaliera vegetale e integrale

 

Le mense ospedaliere non sono propriamente sane.. è risaputo.  Il cibo che si mangia negli ospedali italiani non è in linea con i canoni della corretta alimentazione. Per cercare di introdurre piatti coerenti con la nutrizione sana e consigliata, arriva la prima mensa ospedaliera vegetale e integrale per pazienti ricoverati e pazienti in Day Hospital. Tutto questo viene applicato, in uno studio clinico finanziato da Be4eat (progetto legato a Colin Campbell e alla Bibbia della Nutrizione The China Study), a Milano nell’Istituto Redaelli.

Il progetto si chiama EDUC.A.RE. e propone per 6 mesi a pazienti ricoverati dei menù differenziati con la proposta di proteine derivanti dal mondo vegetale e dai cereali integrali. E’ una novità assoluta in Italia in collaborazione con l’Ordine dei medici della provincia di Milano e l’ATS Città metropolitana di Milano. Si deve iniziare ad introdurre anche negli ospedali italiani la mensa sana: non è pensabile trovare carne rossa, formaggi grassi, pastina in brodo con dado confezionato… , purè precotto eccetera e altri apporti di cibi non indicati per una persona sana, figuriamoci per un ammalato! Negli ospedali andrebbero bandite le fonti di grassi animali (carne e latticini), limitare i cibi a farina zero, evitare il consumo di carni conservate (salumi e insaccati), incrementare il consumo di cereali e derivati integrali, legumi, verdure, frutta fresca, frutta oleosa (mandorle, noci, nocciole).

Share
Categoria: Alimentazione, Informazioni, Notizie.

Devi essere un utente registrato per aggiungere commenti | Login | Registrati

WordPress Theme by Simple Themes